nardi-e1472993203717

In una estate che ha visto la società bianco blù fortemente impegnata nel riassetto societario, soprattutto con il completo rinnovo dello staff tecnico e da ultimo con lo start up della prima parte dei lavori del nuovo campo, il sodalizio del presidente Vergari ha voluto comunque regalare un ottimo colpo di mercato per la squadra di C Gold affidata a coach Zaccardini.
Riccardo Nardi, classe 98, muove i primi passi all'età di 8 anni nella Fortitudo Cisterna e in seguito, nel 2012 all'età di 14 anni, si trasferisce nell'Eurobasket Roma dove militata per 5 anni. Durante tale periodo colleziona 4 finali nazionali, U15, U17, U18, U19, Trofeo delle Regioni nel 2013 e convocazione al raduno della nazionale U15.
Nel 2015 primo esordio in serie B a 17 anni e nel 2017 l'esordio in A2 sempre con la canotta dell'Eurobasket. Nardi andrà ad inserirsi in un roster ben collaudato e che in larghissima parte sarà lo stesso che ha dato ottime soddisfazioni in questi primi due anni di C Gold.
Nonostante sia un ragazzo ancora molto giovane vanta già una invidiabile esperienza ad alti livelli che gli consentirà di dare una grossa mano a Margio e compagni in vista di una stagione che si preannuncia quanto mai combattuta.
Appena siglato l'accordo abbiamo fatto qualche domanda a Riccardo.
Cosa pensi di questa nuova avventura?
"Penso che questa è l'opportunità che cercavo. Ho tutte le carte in regola per fare bene, non sono lontano da casa, una società sana e compagni validi e una categoria dove posso imparare tanto, dove ho anche la possibilità di affermarmi. Detto questo, penso che sono presenti tutti i presupposti per fare un campionato di livello, migliorare e essere fondamentale per la squadra, sempre con umiltà e tanta voglia di crescere assieme"
Quale contributo pensi di poter portare al tuo nuovo club?
"Penso di poter essere, o diventare, una pedina fondamentale già da subito per la squadra, visto le esperienze precedenti con l' Eurobasket e la tanta voglia di affermarmi"
E quanto sarà importante nel tuo percorso di crescita professionale questa esperienza ad Anzio?
"Moltissimo,perchè so che qui ad Anzio posso trovare la continuità nel mio percorso di crescita personale, ed è la cosa che stavo cercando. So di essere un rinforzo utile ed importante per la squadra e spero di affermarmi giornata dopo giornata diventanto una pedina fondamentale per il coach"
Anzio ha storicamente un pubblico numericamente importante e molto caldo, compreso un gruppo di tifo organizzato. Che messaggio vuoi mandare ai tuoi nuovi tifosi?
"I tifosi sono fondamentali per una squadra, perchè sono proprio loro che ogni domenica vengono al palazzetto per sostenerla e che la portano a giocare al 101% delle loro possibilità. Detto ciò, ai tifosi dico che darò tutto per rispettare la maglia che indosso"
A nome di tutto lo staff diamo un caloroso benvenuto a Riccardo.

Ufficio stampa Anzio Basket Club

 

faaac48bca66e9e89390c360ec3bb82c

Nonostante la tragica scomparsa di Carlo sia ancora una ferita aperta nel nostro cuore e nelle nostre menti, la forza di volerlo ricordare è tanta. Per questo motivo, dal 15 al 17 giugno presso il centro sportivo di Anzio "Quattro Casette" si terrà il primo memorial "Carlo Sannino, sarò sempre al tuo fianco".
Carlo, dopo aver militato nelle giovanili dell'Anzio Basket, è passato al sollevamento pesi e in appena due anni si è laureato pluricampione italiano per quanto concerne la sua categoria e stava lavorando per partecipare alle Olimpiadi del 2020. Tuttavia la sua passione per la pallacanestro non è mai svanita; ogni pomeriggio, prima di entrare in palestra, lo trovavi al campetto a tirare e divertirsi per ore.
Poi arrivava la domenica e l'amore per l'Anzio Basket e in particolare per la prima squadra lo trascinava in ogni palazzetto del Lazio, sempre accompagnato dal suo fantastico tamburo e da quel sorriso che è impossibile dimenticare.
Con la scomparsa di Carlo è andato via un pezzo di Anzio e dell'Anzio Basket. È per questo che abbiamo deciso di organizzare il torneo in suo onore.
Il "3vs3" per le categorie Under 15-14 e Under 13-esordienti che aprirà ogni giornata di gioco sarà seguito dal "5vs5" per la categoria "Senior" con la partecipazione di giocatori di annata superiore alla classe 2001.
Saranno tre giorni intensi e emozionanti nel ricordo di un ragazzo che è andato via troppo presto, ma che non sarà mai dimenticato.
Tutte le info sul torneo sono disponibili nella pagina facebook dedicata.

 

18518235 1119001334872906 3248119300928624776 o
Dopo la separazione da Coach Fabio Lico, l'ABC ha rivolto l’attenzione alla pianificazione della prossima Stagione 2017-2018.
La priorità era quella di sostituire Fabio, cosa non facile visto lo spessore tecnico e umano di quest’ultimo, con una persona che condividesse a pieno la programmazione tecnico-agonistica della Società per i prossimi anni. La ricerca è stata indirizzata fin dal primo momento su un profilo relativamente giovane per provare a “crescere insieme”.
Il programma della Società, infatti, è sì quello di mantenere, per la prima squadra, la categoria C Gold, dando ancor più spazio ai nostri giovani, ma soprattutto è quello di favorire, sempre più, l’espansione del basket sul nostro litorale a livello giovanile. Inoltre, parte del programma dell'ABC è quello di allineare la metodologia di gioco e di allenamento per tutte le squadre giovanili e per la prima squadra, legando sempre meglio la sezione di minibasket al settore giovanile..
Ulteriore punto fondamentale del programma, è l’atavico problema della principale infrastruttura, il palazzetto delle Quattro casette, ancora in attesa della delibera comunale per la realizzazione, già progettata, della sua ristrutturazione.
La scelta è caduta su Emanuele Della Felba. Egli infatti ha accettato con entusiasmo le sfide dell'ABC in parallelo al suo attuale impegno che è quello di condurre tecnicamente la Pallacanestro Sabaudia, essendo il co-fondatore di quest’ultima Società sportiva..
Emanuele nasce a Latina il 13-6-1980. A 13 anni si trasferisce a Cantù dove rimane fino ai 21 anni vincendo tre scudetti giovanili con questa Società. Fa parte della Nazionale giovanile fino a categoria under 20 ricevendo una convocazione nella Nazionale Senior sperimentale. Esordisce in serie A a 16 anni con un totale di circa 100 presenze. Tra le squadre più importanti ricordiamo, oltre a Cantù, Montegranaro (promozione in serie A), Virtus Roma, Reggio Emilia ed Imola.
Socio fondatore e responsabile tecnico della Pallacanestro Sabaudia dal 2013 (vincendo un campionato regionale under 17), collabora attivamente da anni con il Settore giovanile della società di Cantù per il Progetto ‘Giovani Cantu’.
L’entusiasmo mostrato da Emanuele nell’accettare l’incarico offerto da ABC è confermato dalla dichiarazione rilasciata a caldo dopo la sua nomina:
"Sono entusiasta di questa nuova avventura, metterò la mia conoscenza a disposizione di tutti i ragazzi con l'obiettivo di poter migliorare la crescita di ognuno di loro. Con la società abbiamo da subito avuto idee comuni e la mia volontà è quella costruire una "impronta" di gioco e una metodologia di lavoro che possa essere comune per tutti i gruppi. L'obiettivo è quello di poter valorizzare al massimo i nostri ragazzi e di poter in futuro riuscire idealmente ad avere una prima squadra formata totalmente da tesserati di proprietà".
L'ABC vuole ringraziare cordialmnete il Presidente della Pallacanestro Sabaudia Carlo Cucchiaro per la fattiva e preziosa collaborazione nel portare a termine l’ingaggio di Emanuele.
L’intera ABC dà il benvenuto ad Emanuele augurandogli i massimi successi tecnico-agonistici per le future stagioni.

Sottocategorie

Pagina 1 di 2

logo enei bn   saltini   visan bn